IL BLOG

La vendita del cibo vivo per i rettili

In natura, i rettili  insettivori quali ad esempio il camaleonte, la pogona, il geco ecc. si cibano solo di prede vive. Occorre offrire loro come pasto degli  insetti come grilli, blatte, locuste, tarme della farina e saltuariamente camole del miele perché molto grasse e a lungo andare possono dare dei problemi. Da questi insetti da pasto, i rettili ottengono giornalmente la giusta razione di proteine di cui necessitano per vivere.Gli insetti offerti dovranno essere delle giuste dimensioni, in linea di massima la larghezza della preda non dovrà mai superare all’incirca la larghezza tra gli occhi dell’animale.

Da chi sono mangiati i vari insetti

  • Grilli: camaleonte-geco-pogona-petauro dello zucchero-drago d’acqua
  • Camole del miele: geco-pogona-petauro dello zucchero-camaleonte
  • Camole della farina: camaleonte-pogona-petauro dello zucchero-geco
  • Caimani: pogona-petauro dello zucchero-geco-drago d’acqua
  • Locuste: camaleonte-petauro dello zucchero

Come alimentare e mantenere vivi più a lungo i vari tipi di cibo vivo

Grilli: dopo averli trasferiti in un contenitore più grande( vanno bene le scatole di plastica con le pareti lisce), occorre coprirle in alto con una rete tipo zanzariera e si possono lasciare all’interno della scatola i portauova di cartone in modo che fungano da tana .
Come alimentazione si può dare crusca e altri cereali come germe di grano o orzo schiacciato, e come fonte di acqua la frutta e la verdura (sono ottime  le carote o le patate tagliate a fette.)Per quanto riguarda la temperatura è ottimale la temperatura ambiente di casa.
Camole della farina e caimani: è consigliabile sistemarle in un barattolo( dalle giuste proporzioni rispetto alla quantità ) pieno di crusca, aperto in alto e liscio per evitare che le camole possano scappare.L’alimentazione deve essere fatta con dei pezzi di carota e cereali e il barattolo deve essere posizionato in un ambiente che non sia secco.
Attenzione alla metamorfosi in quanto dopo circa un mese diventano piccoli coleotteri e  per rallentare la trasformazione  si deve diminuire la temperatura fino a metterle in frigorifero.In questo caso occorre alimentarle a temperatura ambiente per almeno una settimana prima di usarle come pasto altrimenti diventeranno un cibo poco nutriente.
Camole del miele: per questi insetti l’alimentazione  è più complicata e in circa due settimane si impupano dando poi origine ad una farfalla di tipo ‘notturno’. Il consiglio è di mantenerle in frigorifero e  una settimana prima di utilizzarle come alimentazione, tenerle a temperatura ambiente con crusca mista a miele.

 Locuste:anche le locuste come i grilli vanno trasferiti in un contenitore più grande. Occorre coprirle in alto con una rete tipo zanzariera e si possono lasciare all’interno della scatola i portauova di cartone che fungono da tana . La temperatura deve rimanere sopra i 25 gradi e l’alimentazione più corretta è fatta di frutta e verdura fresca di stagione.
Le locuste sono piuttosto delicate ed è comunque possibile che muoinano in una quindicina di giorni e quindi se non si hanno molti animali è meglio ordinarne un quantitativo ragionevole di volta in volta.

Al Club del Cane puoi trovare( con arrivo fresco tutti i venerdì) il cibo vivo per rettili che ti serve. Non esitare a contattarci oppure vieni a trovarci in negozio!

Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La vendita del cibo vivo per i rettili

  1. Salvatore scrive:

    Come faccio a contattarvi per il cibo vivo!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>